Copy
Leggi questa email nel browser
NEWSLETTER SETTEMBRE 2019
a cura di Tiziana Rosania Avvocato, con la collaborazione di Ilaria Caretti Avvocato

EVENTI 

Si svolgerà a Bologna il prossimo 29 settembre alle ore 15,00 presso la Sala delle Colonne del Tribunale il convegno U.N.A.M. "La mediazione oggi: professionisti a confronto su partecipazione, accordo, aspetti fiscali e deontologici", occasione per analizzare i risultati applicativi dell'istituto, i suoi vantaggi, le sue criticità anche alla luce della recente giurisprudenza. 

La Sezione U.N.A.M. di Roma, coordinata dall’Avv. Andrea Zanello, ha organizzato per il prossimo 7 ottobre alle ore 15,30  presso l’ Aula del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma il convegno “L’Amministratore di condominio: mandato, poteri e rappresentanza sostanziale, stragiudiziale e processuale”. Si parlerà di rappresentanza del condominio nelle liti e nel processo anche in relazione all’art. 71 disp. att. cpc. con uno sguardo ai profili deontologici dell’Amministratore avvocato (leggi la locandina)

*****

IN MEDIAZIONE LA PRESENZA DELLE PARTI E’ NECESSARIA (CORTE DI CASSAZIONE SEZ.III – SENTENZA del 05.07.2019 n. 18068; TRIBUNALE DI ROMA - SENTENZA del 27-6-2019 n. 13630) 

A tre mesi dalla pronuncia di legittimità n. 8473/2019, la Suprema Corte torna a pronunciarsi sulla partecipazione personale delle parti in mediazione, scrutinando l’accoglimento del primo motivo del ricorso (assorbiti gli altri) proposto avverso la sentenza della Corte di Appello di Salerno che ha disatteso l’eccezione preliminare di improcedibilità della domanda, per mancato esperimento della mediazione obbligatoria … reiterata dall’appellante sul rilievo che in quella sede non comparì parte attrice personalmente, ma solo il suo difensore. La Corte di Cassazione, riaffermando i principi di diritto della sentenza n. 8473/2019, ha quindi dichiarato improcedibile la domanda giudiziale essendo pacifica la mancata partecipazione della parte personalmente al procedimento di mediazione e risultando che … il difensore per essa presente fosse munito di sola procura alle liti, in tal modo confermando la centralità della partecipazione personale delle parti in mediazione, connotato essenziale dell’istituto (leggi qui).
Sul punto, dopo la sentenza del Tribunale di Firenze dell'08.05.2019, si è espressa anche la Sez. XIII del Tribunale di Roma con provvedimento del 27.06.2019 confermando la necessità della “presenza personale delle parti in mediazione”, a fortiori alla luce della sentenza n. 8473/2019 della Suprema Corte in tema di procura speciale e poteri di autentica del difensore. Il Tribunale Capitolino, pronunciandosi sull'avveramento della condizione di procedibilità in materia sanitaria, ha precisato che la parte attivante non aveva partecipato a nessuno degli incontri, delegandovi sempre il proprio difensore il quale, peraltro, al primo incontro del 9.1.2019 era stato sostituito da una collega. Il Tribunale, evocando anche l’art. 12 delle preleggi, ha statuito che “la partecipazione personale delle parti è necessaria e non delegabile ad altro soggetto salvo casi eccezionali (di impossibilità giuridica o materiale a comparire di persona) che qui non ricorrono non essendo credibile né verosimile che per ben due occasioni, neppure l’una a ridosso dell’altra, G.A. sia stato nell’assoluta impossibilità di presenziare al procedimento di mediazione”. Il Giudice inoltre ha precisato che la mancanza nel D. Lgs. n. 28/2010 di un espresso divieto per la parte di farsi rappresentare tramite procura speciale da un terzo o dal suo avvocato non giustifica un utilizzo indiscriminato di tale forma di rappresentazione in quanto contrastante con i principi regolatori dell’istituto della mediazione (leggi qui)  


E’ ONERE DELL’AMMINISTRATORE CONVOCARE IL CONDOMINIO PER DELIBERARE LA PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE (TRIBUNALE DI MONZA - SENTENZA del 02-07-2019 n. 1624)

Nel giudizio avverso delibera assembleare il Tribunale di Monza ha rigettato la domanda di condanna del Condominio al pagamento di una somma pari all'importo del contributo unificato previsto dall'art. 8 comma 4 bis del D. Lgs. n. 28/2010, atteso che la mancata partecipazione del Condominio al procedimento di mediazione era derivata dalla mancata convocazione dell’assemblea ex art. 71 quater disp att. c.c. da parte dell’amministratore. Il Tribunale ha ritenuto pertanto di non poter applicare la sanzione pecuniaria, né desumere argomenti di prova ex art. 116 comma 2 c.p.c.  in quanto il comportamento omissivo attiene all’amministratore e non al Condominio configurandosi, al più, profili di responsabilità professionale in capo all’amministratore.


NELLA PROCEDURA MONITORIA L’OPPOSTO E’ ONERATO A PRESENTARE ISTANZA DI MEDIAZIONE (CORTE DI APPELLO PALERMO Sez. III- SENTENZA del 17-5-2019 n. 1014)

Con recente sentenza in materia di procedimento monitorio la Corte di Appello palermitana ha affrontato l’annoso dibattito sulla titolarità dell’onere di instaurare e svolgere la procedura di mediazione in ambito monitorio. Sul punto si era pronunciata la Corte di Cassazione con la discussa sentenza n. 24629 del 03.12.2015 che aveva sancito il relativo onere a carico del debitore opponente. Tale principio di diritto è stato disatteso dalla Corte territoriale alla luce del consolidato orientamento, pure di legittimità, secondo cui il creditore opposto è attore in senso sostanziale nel giudizio di opposizione. Sotto il profilo logico-giuridico  è quindi coerente ritenere che un’eventuale dichiarazione di improcedibilità debba ricadere sulla domanda giudiziale incardinata in capo al creditore opposto, e non sul debitore opponente quale convenuto in senso sostanziale (leggi qui). Sul tema, ritenuto di massima importanza per la vastità del relativo contenzioso e per il contrasto giurisprudenziale, la Sezione III della Suprema Corte con ordinanza n. 18741 del 12 luglio 2019 ha chiesto l’intervento nomofillatico delle Sezioni Unite (leggi qui)


LA SOSPENSIONE FERIALE DEI TERMINI SI APPLICA ANCHE ALLA DOMANDA DI MEDIAZIONE (TRIBUNALE DI ROMA Sez. V - SENTENZA del 05.03.2019)

La Sez. V del Tribunale Capitolino ritiene che “la sospensione feriale dei termini prevista dalla legge del 7 ottobre  1969 n. 742, in quanto applicabile al termine stabilito dalla legge a pena di decadenza per la proposizione di determinate domande in giudizio, trovi applicazione anche nei casi in cui la parte proponga preventivamente istanza di mediazione, in una controversia in cui la presentazione di detta istanza sia obbligatoria, ai sensi dell’art. 5 D.Lgs 4 marzo 2010 n. 28 e ss.mm.; ne discende che il giudice chiamato a valutare se il termine decadenziale si sia consumato prima dell’attivazione del procedimento di mediazione, deve scomputare da tale termine quello di sospensione feriale”. Nella fattispecie parte attrice, intendendo impugnare la delibera assembleare del 20.07.2017, aveva preventivamente depositato istanza di mediazione in data 16.09.2017. Il verbale di mediazione con esito negativo era stato depositato il 10.11.2017 in seguito al quale in data 23.11.2017 veniva notificato l’atto di citazione. Il Tribunale, scomputati dal conteggio i 31 giorni di sospensione feriale, ha ritenuto tempestiva l’impugnazione, tuttavia rigettata nel merito, e ha respinto l’eccezione di improcedibilità formulata dal convenuto.

 
COMUNICAZIONI AI SOCI U.N.A.M.

Si invitano i Soci a provvedere con puntualità al versamento sul c/c U.N.A.M. (IBAN: IT14J0569645130000002969X80 - causale: quota iscrizione anno/i ....) della quota associativa di euro 20,00, rimasta invariata anche per l'anno 2019, necessario supporto alle molteplici attività formative e divulgative dell'Associazione realizzate anche con sforzi individuali. Si ringrazia per la collaborazione.
Per i lettori non ancora iscritti ad U.N.A.M. che volessero aderire all'Associazione rinviamo al form "Unisciti a Noi" presente sulla home page del sito www.unam.it 
Si ricorda inoltre ai Nostri Soci che è possibile acquistare il libro "La Mediazione Forense" (prezzo di copertina € 36,00) all'importo scontato di € 25,00 per gli iscritti al 12 ottobre 2018 (data di presentazione della pubblicazione); per coloro che intendessero unirsi ad U.N.A.M. l'acquisto sarà possibile, congiuntamente alla iscrizione, al costo complessivo di € 35,00 (€ 20,00 quota iscrizione + € 15,00 per il volume). Le richieste potranno essere rivolte direttamente ai Responsabili di Sezione ovvero essere inoltrate a info@unam.it
UNAM - UNIONE NAZIONALE AVVOCATI per la MEDIAZIONE è l’Unione dei professionisti del mondo forense e dei giuristi d'impresa che sostengono e promuovono la negoziazione, la mediazione e le metodologie consensuali in genere, quali modalità privilegiate e appropriate di risoluzione delle controversie.
Lo scopo principale che si pone UNAM è quello di promuovere e diffondere, in ambito forense e professionale, una cultura della risoluzione consensuale del contenzioso, attraverso principalmente il ricorso alla mediazione ed alla negoziazione diretta tra le parti, assistite da un avvocato.
UNAM si pone altresì i seguenti ulteriori obiettivi:
- costituire una rete di professionisti del mondo forense particolarmente sensibili, avvezzi e preparati alla risoluzione consensuale e negoziale delle controversie, identificabili per la loro stessa appartenenza ad UNAM;
- approfondire, studiare ed elaborare modelli avanzati di procedure di risoluzione stragiudiziale delle controversie, nonché percorsi formativi per professionisti che vogliano proporsi come esperti di questo approccio;
- promuovere ed implementare, nel pieno rispetto del quadro normativo e deontologico forense, una forma di specializzazione per tutti gli avvocati che siano interessati a pubblicizzare la loro peculiare propensione ed esperienza per la risoluzione consensuale e negoziale delle controversie.
ASSOCIAZIONE U.N.A.M.
Via Nazario Sauro 16
00195 Roma
Cod. Fisc. 97806930588
Tel. / Fax 0639738662
e-mail info@unam.it
web site www.unam.it






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
UNAM · Via Nazario Sauro, 16 · Roma, RM 00195 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp