Copy
Leggi questa email nel browser
NEWSLETTER GENNAIO-FEBBRAIO 2020
a cura di Tiziana Rosania Avvocato

EVENTI

L’avvio degli eventi U.N.A.M. 2020 parte dalla Basilicata con il seminario programmato per il prossimo 7 febbraio alle ore 16,00 dal titolo “La consulenza tecnica nella mediazione civile. Profili operativi e la recente giurisprudenza”, organizzato dalla Sezione U.N.A.M. di Matera, coordinata dall’Avv. Giuseppe Tedesco, unitamente all’Ordine degli Ingegneri di Matera (leggi la locandina)

Seguirà il 18 febbraio alle ore 15,30 il convegno “La Mediazione demandata. L’esperienza dei Fori a confronto”, organizzato ad iniziativa della Sezione U.N.A.M. di Potenza di concerto con la Scuola Superiore della Magistratura ed il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati. L’evento, che ha ottenuto il patrocinio del Consiglio Nazionale Forense e rientra nel programma della formazione decentrata della Scuola Superiore della Magistratura, vedrà a confronto autorevoli esponenti del mondo Accademico, della Magistratura e dell’Avvocatura e sarà occasione per condividere idee e buone prassi e per promuovere iniziative di collaborazione sul tema tra Avvocatura e Magistratura locale (leggi la locandina)

Il 23 dicembre 2019 è stato istituito con decreto ministeriale un Tavolo Tecnico sulle procedure ADR composto da Accademici, Magistrati ed Avvocati di comprovata esperienza, tra cui vi sono alcuni membri del Comitato Scientifico di U.N.A.M.. In occasione della prima riunione svoltasi pochi giorni fa, il Ministro ha dichiarato che “bisogna concentrarsi sulla qualità del servizio che viene dato”, obiettivo indubbiamente prioritario che auspichiamo venga perseguito in concreto. 

****

CONFERMATA LA NATURA ORDINATORIA DEI 15 GG ASSEGNATI DAL GIUDICE PER ESPERIRE IL TENTATIVO DI MEDIAZIONE (CORTE DI APPELLO DI FIRENZE SENTENZA N.65 DEL 13.01.2020)
Secondo la Corte d’Appello di Firenze il termine di 15 gg assegnato dal giudice per instaurare la procedura di mediazione ha natura ordinatoria in quanto la perentorietà di un termine può essere disposta solo per legge né la stessa può desumersi dallo scopo o dalla funzione esercitata dal termine stesso “proprio perché quanto rileva non è la instaurazione, ma lo svolgimento del procedimento di mediazione”. La Corte di Appello di Firenze, al pari della Corte territoriale di Milano, ritiene “necessario, per l’avveramento della condizione di procedibilità, che il solo primo incontro innanzi al mediatore avvenga entro l’udienza di rinvio, fissata proprio per la verifica dell’effettivo esperimento della mediazione a cui è subordinata la procedibilità dell’azione” (leggi qui)

LA MANCATA ECCEZIONE DI IMPROCEDIBILITA’ IN PRIMO GRADO PRECLUDE AL GIUDICE DI APPELLO DI DICHIARARE IMPROCEDIBILE LA DOMANDA (CASSAZIONE SEZ. III N. 32797 DEL 13.12.2019)
Il Giudice di Legittimità ha cassato la decisione con cui la Corte di Appello di Ancona dichiarava improcedibile la domanda giudiziale per mancata partecipazione, senza giustificato motivo, al procedimento di mediazione in primo grado.
Nel rinviare alla Corte territoriale in diversa composizione, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’improcedibilità della domanda per mancato esperimento del procedimento di mediazione deve essere eccepita dal convenuto a pena di decadenza o rilevata d’ufficio dal giudice non oltre la prima udienza del grado nel quale il tentativo di mediazione deve essere esperito (ex pluris Cass. n. 29017/2018). Pertanto, laddove il giudice dell’appello ravvisi un’ipotesi di improcedibilità della domanda per mancato e/o errato esperimento della mediazione, egli potrà sanare il vizio rinviando le parti in mediazione indagando sulla possibilità di consentire nuovamente la mediazione tenendo conto della natura della causa, dello stato di istruzione e del comportamento delle parti. Quindi sulla scorta di una valutazione discrezionale il giudice del gravame potrà creare la condizione di procedibilità in virtù di quanto previsto dall’art. 5 comma 2 del D.Lgs. n. 28/2010 (leggi qui)

IMPROCEDIBILE L’OPPOSIZIONE SE L’OPPONENTE NON PARTECIPA AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE (TRIBUNALE DI POTENZA N. 978 DEL 27.11.2019)
Il Tribunale monocratico di Potenza con sentenza del 27.11.2019 ha dichiarato improcedibile l’opposizione a decreto ingiuntivo, divenuto pertanto definito poiché l’opponente non aveva partecipato al procedimento di mediazione. Secondo il giudice la mancata presenza dell’opponente al primo incontro di mediazione, peraltro instaurato nella specie per iniziativa dell’opposto resosi parte diligente benché non onerata, comporta il rigetto dell’opposizione atteso che, secondo l'orientamento della Supremo Collegio condiviso dal Tribunale, l’interesse alla prosecuzione del giudizio di opposizione grava in capo all’opponente (leggi qui)

LA PROCURA IN MEDIAZIONE (TRIBUNALE DI VERONA DEL 26.11.2019)
Secondo il Tribunale scaligero è legittima la procura conferita al difensore per partecipare alla mediazione in luogo della parte purché speciale e con carattere sostanziale. Nel ribadire tale principio nella richiamata sentenza il Tribunale ha dichiarato improcedibile la domanda giudiziale in quanto la parte aveva partecipato alla mediazione a mezzo del proprio difensore munito di procura alle liti, come tale inidonea a conferire al procuratore i poteri sostanziali di rappresentanza della parte delegante (leggi qui)

SEGNALAZIONI E CONVENZIONI

AVVERTENZA: Si ricorda agli Associati iscritti in data antecedente al 01 settembre 2019 che il versamento della quota per l’anno 2020 – sempre pari ad Euro 20,00 – dovrà essere effettuato entro il 29 febbraio p.v.
Entro la medesima data dovranno essere regolarizzate eventuali posizioni in sofferenza relative ad annualità precedenti.
Si rammenta altresì che la regolarità nei versamenti delle quote associative costituisce – a norma di Statuto – condizione per l’esercizio del diritto di voto (personale e di Sezione) in occasione della prossima Assemblea annuale, che si svolgerà a Firenze il 22 maggio 2020.
 

La Rivista tecnico-giuridica “La MEDIAZIONE” riserva ai Soci U.N.A.M. uno sconto del 20% per la sottoscrizione di un abbonamento cartaceo al prezzo agevolato di complessivi € 40,00 anziché € 50,00 (per 4 numeri, incluse le spese di spedizione). Le richieste possono essere inviate a direttore@rivistalamediazione.it

U.N.A.M. – Unione Nazionale Avvocati per la Mediazione è l’unione dei professionisti del mondo forense che sostengono e promuovono la mediazione, la negoziazione ed, in genere, le metodologie consensuali, quali modalità privilegiate ed appropriate di risoluzione dei conflitti interpersonali.
All'Associazione possono altresì aderire, in qualità di soci sostenitori, altri professionisti che condividono scopi e finalità di U.N.A.M. .
U.N.A.M. è stata costituita in Firenze nell'aprile del 2014 e, con delibera del C.N.F. in data 20.09.2019, ha ottenuto il riconoscimento di Associazione Specialistica Maggiormente Rappresentativa ai sensi dell'art. 35, co. 1, lett. s, della L. n. 247/2012 e del Regolamento C.N.F. 11 aprile 2013 n.1.
ASSOCIAZIONE U.N.A.M.
Via Nazario Sauro 16
00195 Roma
Cod. Fisc. 97806930588
Tel. / Fax 0639738662
e-mail info@unam.it
web site www.unam.it






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
UNAM · Via Nazario Sauro, 16 · Roma, RM 00195 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp