Copy
La newsletter del primo audio-blog sul vino e l'agroalimentare in Italia
View this email in your browser

Enoagricola Blog è un progetto di Fabio Ciarla

Ferragosto tra grandine e malware, ma ora siamo tornati operativi

Newsletter 10/2015 - 20 agosto 2015

La grandine è forse il nemico più temuto dagli agricoltori, contro le malattie e il caldo puoi intervenire, cercare un rimedio che salvi un po' la situazione, ma quando a un mese dalla vendemmia dal cielo cadono chicchi di ghiaccio grandi come noci, puoi solo pregare e sperare che faccia presto e che torni il sole. Questo agosto è stato funestato da alcune grandinate in particolare in Piemonte e proprio nella zona che ho visitato a luglio durante il festival Collisioni, così mentre scrivevo il mio racconto della visita a Cascina Garitina ho pensato fosse doveroso farmi aggiornare sulla situazione dei danni. Non troppi né troppo pochi, si lavorerà per salvare il meglio della produzione pur sapendo di averne persa una parte. Ma di questo vi racconta Gianluca Morino nel post che trovate linkato sotto, io vi posso dire che anche Enoagricola ha preso una piccola "grandinata tecnologica" a cavallo di Ferragosto con un malware che ha reso inaccessibile il sito per alcuni giorni. Poco male, abbiamo recuperato e ora è tutto operativo, potete andare a leggere e lasciare i vostri commenti.
Sono quasi pronti anche altri contenuti, uno in particolare sull'area del Frascati di certo creerà qualche imbarazzo e molta attenzione. Continuate a seguirci!

Fabio

Ancora Piemonte, questa volta con un'azienda e un personaggio che ho già avuto la fortuna di incontrare altre volte e che con coraggio ci parla, anche, delle difficoltà.

Cascina Garitina tra grandine, screwcap e il Nizza che si fa in tre


E poi ancora un vino "bevuto":

BARBICONE Toscana IGT 2013 - Az. Agricola Russo (Le Bottiglie - BigHunter.it)
E basta con 'sta annata eccezionale! (Internet Gourmet)
 
Dico che siamo proprio messi male con la comunicazione del vino, in Italia, se dei produttori, e un’associazione intiera di vignaioli, son costretti a dichiarare quel che dovrebbe essere ovvio, ossia che l’annata si giudica solo dopo che il vino è fatto. “Non vogliamo polemizzare – ha infatti dichiarato in un comunicato Matilde Poggi, presidente della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti -, semplicemente troviamo sterile impegnare tempo ed energie per fare delle previsioni quando ancora tante variabili restano aperte”. Aggiungendo: “Noi continuiamo, giorno per giorno, a fare il nostro mestiere di vignaioli. Le considerazioni sull’annata le faremo quando avremo portato l’uva in cantina. Solo allora avremo basi certe su cui ragionare e potremo, se sarà il caso, parlare di annata eccellente”.

Torno a parlare di comunicazione, commentando l'articolo di Angelo Peretti che vi invito a leggere tutto, perché il tema è ripetuto ogni anno: le previsioni sulla vendemmia che ancora deve iniziare! Sarà sempre un'annata buona, o ottima, o magari pessima (come lo scorso anno) ma poi il risultato - davvero - si vede solo con l'uva in cantina. Da una parte c'è l'interesse di chi fa informazione, troppo spesso soggetto a logiche di "acchiappo" del lettore e quindi di titoli sparati a casaccio, dall'altra l'interesse degli operatori a esserci, a farsi sentire, anche quando magari non c'è molto da dire.


Ci sono pezzi che non tramontano mai. Esattamente un anno fa pubblicammo questo pezzo di Marco Contursi. Secondo voi le cose sono cambiate? E i soldi pubblici continuano ad essere spesi bene?

di Marco Contursi

 

Tutto iniziò con una  sagra. Chi segue il blog sa che la mia trasformazione da viandante goloso e silente  a novello  Catone dei malcostumi gastronomici e non, fu causata da una pseudo sagra tipica cilentana in cui trovai torrone irpino e taralli pugliesi. Quella fu la classica goccia che fece traboccare il vaso. Tuttavia non mi ero mai occupato prima d’ora di dire la mia sull’argomento.

L’imput a parlare di sagre o feste di paese varie, campane e non, mi è partito da due cose accadute di recente: 1)  l’aver partecipato alla SAGRA PERFETTA,  2) l’aver saputo di una sagra dedicata a Bacco, ridimensionata all’osso poiché la prima sera è successo di tutto, con risse e danneggiamenti vari.

Continua a leggere

Una riflessione tutt'altro che scontata, il titolo è forse provocatorio ma si deve ragionare con coraggio sul reale vantaggio a lungo termine di certe manifestazioni. Soprattutto in virtù del fatto che alcune, se non tutte, ricevono anche finanziamenti pubblici a vario titolo.
Insomma bisogna puntare sui prodotti realmente "locali" e non semplicemente "tipici" di chissà quale regione.

COMUNICAZIONE E FORMAZIONE - I SUGGERIMENTI DI FABIO


Degustare a acquistare in cantina: un trend che rivitalizza le vendite di vino sul mercato interno - L'Osservatorio sul vino di Vinitaly wine2wine ha elaborato una serie di dati sull'uso dei Social delle cantine italiane, i risultati sono sorprendenti anche per i riflessi diretti sulle vendite

Engagement e Condivisioni: gioca con le immagini - Di quanto siano importanti le immagini nella logica dei "Social" ne abbiamo già parlato, qui troviamo qualche spunto in più su "cosa" o "come". Spazio alla fantasia!

Statistiche sul Digitale a livello globale e in Italia - Un po' di numeri per capire meglio il fenomeno e soprattutto il "dove stiamo andando" per esempio con la crescita del traffico da mobile...

IN AGENDA


Sabato 29 e domenica 30 agosto dalle 16.30
Centro Storico
Sermoneta (Latina) 


SKY WINE & FOOD - Edizione EXPO

A SERMONETA sabato 29 e domenica 30 agosto torna l'evento SKY WINE in una edizione speciale correlata all'EXPO di Milano (SKY WINE è stata infatti riconosciuta come manifestazione collegata).
Il cibo quale altra tipicità del nostro territorio sarà il filo conduttore insieme al percorso enologico. Vi attende un insolito percorso storico ed enogastronomico in uno dei più preziosi Borghi d'Italia
 

IN AGENDA


Sabato 22 agosto
Fattoria Camporignano
Casole D'Elsa (Siena) 


CAMPORIGNANO WINE&ART

La rassegna di WINE&ART giunge alla sua ultima data della stagione Sabato 22 Agosto ed ha il piacere di presentare due artisti che lavorano da anni sul territorio senese: Eva Munarin e Renzo Regoli.
Durante l'inaugurazione della Mostra verrà fatta una DEGUSTAZIONE DEI VINI DELLA FATTORIA E VERRANNO OFFERTI PRODOTTI LOCALI; La Fattoria CAMPORIGNANO è situata a Casole d’Elsa (Siena) e la sua cantina produce tre vini rossi: Camporignano, vino giovane e morbido, Mattaione, elegante e variegato, Cerronero, un vino complesso e strutturato, RosaRosa, vino rosato fresco e sapido dal profumo fruttato e floreale; la Fattoria è circondata da 10 ettari di vigneto e da trenta di macchia mediterranea, la splendida vista che si gode dalla sala degustazione e dalla terrazza panoramica e, la visita all’ampia barricaia, fanno di Camporignano una meta gradita ai turisti che desiderano approfondire la conoscenza del territorio senese.
"Artisti colorati, attori improvvisati, sognatori seriali, degustatori insaziabili, viaggiatori ontheroad e curiosi dell'anima...Wine&Art è anche Cheek 2 Cheek, ore 18 acoustic music.

YouTube
YouTube
Twitter
Twitter
Enoagricola Blog
Enoagricola Blog
Facebook Fabio
Facebook Fabio
Instagram
Instagram
Google Plus
Google Plus
Copyright © 2015 | Fabio Ciarla | All rights reserved.
Enoagricola Blog - Il primo audio-blog sul mondo del vino
Comunicazione e Formazione


Stai ricevendo questa email perché ti sei iscritto oppure perché hai partecipato ad uno dei miei corsi di comunicazione, sei un mio amico o cliente e ho pensato che potesse interessarti. Nel caso in cui non volessi più riceverla puoi cancellarti in ogni momento o puoi aggiornare i tuoi dati cliccando sui link che vedi qui sotto.

unsubscribe from this list    update subscription preferences