Copy
La newsletter del primo audio-blog sul vino e l'agroalimentare in Italia
View this email in your browser

Enoagricola Blog è un progetto di Fabio Ciarla

La vendemmia dovrebbe essere sempre una festa e invece...

Newsletter 11/2015 - 03 agosto 2015

Per chi ha fatto dell'agricoltura, e in particolare della viticoltura, la propria ragione di vita la vendemmia dovrebbe essere un momento di festa. La conclusione di un anno di fatiche, la messa in cantina di mosto e tante aspettative, ma anche gioia, soddisfazione e un po' di timori (come sempre quando si tratta di cose "vive" come quelle che vengono dalla terra). 
Eppure quest'anno c'è qualcosa che non mi fa esultare per una stagione comunque buona. Se guardiamo il mondo intorno, oggi ci imbattiamo un po' ovunque nella foto del bimbo siriano morto affogato sulle spiagge turche, e c'è davvero di che riflettere. Ma anche nel nostro piccolo ambito di vignaioli c'è da pensare a quanto accaduto in Puglia tra luglio e agosto: tre, o forse più, morti nelle campagne sotto il sole per il troppo lavoro e il troppo caldo. Lavoratori stranieri sfruttati da stranieri ma anche una madre di famiglia italiana, Paola Clemente, sfruttata da italiani. Ecco, su questo ho pensato di poter fare qualcosa, proponendo un'iniziativa alle Tenute Rubino - pur non avendo conoscenze dirette - perché almeno dove possiamo è giusto provare a rimboccarsi le maniche. Chi lavora la terra dovrebbe sa come si fa...

Fabio

Due post molto diversi questa volta, da una parte il tentativo di fare qualcosa di concreto e dall'altra l'ennesima presa di coscienza che ai Castelli Romani il mondo enoico è fermo a modelli ormai superati.

La “vendemmia delle donne” di Tenute Rubino, un’occasione da sfruttare per tutta la Puglia
La proposta è fatta, spero che qualcuno colga l'idea per fare concretamente del bene organizzando una raccolta fondi per la famiglia di Paola Clemente, la bracciante morta in mezzo a una vigna lo scorso 13 luglio.


Il vino dei Castelli è morto. E anche il Frascati non si sente tanto bene...
Il titolo è provocatorio, in particolare per il Frascati, ma a sud di Roma si è arrivati all'assurdo con le uve sane pagate meno di quelle di una stagione pessima come la 2014. Il tutto nel silenzio generale...
Ma perché è così difficile dire la verità sulla vendemmia? (WineMeridian)
Lo scorso anno quasi tutti a comunicare che nonostante le pessime condizioni climatiche la vendemmia non era andata male, quest’anno con condizioni quasi ideali uno strano silenzio con poche eccezioni si è abbattuto sul nostro mondo del vino. Ma non è solo la vendemmia la "vittima" di questa difficoltà del settore di raccontarsi in maniera credibile e autorevole. Il parere di Emilio Pedron, ad di Bertani Domains

Quest'anno è diventato quasi di moda dire che non si possono fare previsioni. Il che è anche vero, ma qualcosa da dire comunque c'è, magari di tecnico e per questo anche un po' difficile da far passare, ma è giusto che i vignaioli imparino a farlo, confrontandosi a tutto campo.
Chianti vegan, la sorpresa che conquista Expo (Vegness)
La Fattoria Casabianca di Murlo, in provincia di Siena, nei giorni scorsi ha presentato a Milano il suo Chianti vegan, certificato cruelty free

Non sono vegano e, se proprio devo, preferisco l'alimentazione vegetariana, ma questo esempio di vino "cruelty free" risponde a un concetto interessante. Non è solo una mossa pubblicitaria ma anche un evidente segnale di conoscenza del mercato. Insomma scelta premiante, al di là di come la si pensi.

Si dice spesso che il vero valore del vino non è solo in quello che è dentro alla bottiglia, ma anche, o soprattutto secondo alcuni, quello che c’è intorno: dal territorio al paesaggio, fino ai metodi di produzione. E alle storie legate ad un vino o ad un produttore, che contano eccome per affascinare gli appassionati. Almeno quelli americani sondati da “Wine Spectator”...

Continua a leggere

Qualcuno ancora si meraviglia di questo risultato? Io sinceramente no, ed è per questo che una delle lezioni del mio Corso di introduzione alla comunicazione online è dedicata proprio alla ricerca della "storia" che ogni azienda ha da raccontare. Parte tutto da lì quando ci presentiamo agli altri...

Il direttore del consorzio del Soave parla di "Volcanic Wines": "Ma prima dobbiamo imparare meglio a fare sistema"

Continua a leggere

Un progetto nel quale credo molto, che può davvero fare la differenza sia per contenuti sia perché ha insiti i concetti di innovazione, unione, condivisione, promozione...

COMUNICAZIONE E FORMAZIONE - I SUGGERIMENTI DI FABIO


Fai del buon Content Marketing su Facebook - Una bella guida pratica comprende, come al solito, qualche cosa buona e qualche cosa scontata (almeno si spera)

Le 30+ novità sui social che forse ti sei perso durante le vacanze estive (2015) - Sopratutto Facebook, come è ovvio, e non per forza utili. Ma una letta non fa male

Stupire, incantare, provocare. Fin dove si può spingere il marketing del vino? - Fa discutere una campagna pubblicitaria australiana con protagonista una bella donna che, nel dubbio, non lascia molto all'immaginazione. 

Consigli di uno scrittore per il web writing / 1 - Raymond Carver - Le basi sono sempre le stesse di un buon libro. Poi certo, vanno adattate.

Le nuove idee creative della pubblicità - Fatevi quattro risate con questi due filmati e chiedetevi se anche voi, nel raccontare la vostra azienda, avete abusato di espressioni come "una volta era meglio" o "buoni come una volta" ecc.

IN AGENDA


Mercoledì 23 settembre ore 20
Sheraton Rome Hotel
Viale del Pattinaggio, 100
Roma 


FISAR Roma organizza una degustazione verticale di cinque annate di CERVARO DELLA SALA con Renzo Cotarella

Mercoledì 23 settembre grande verticale dedicata ai vini della Tenuta CERVARO DELLA SALA allo Sheraton Rome Hotel.
La degustazione sarà presentata e guidata da Renzo Cotarella, enologo e direttore generale del gruppo Antinori. Cinque Le annate proposte in degustazione: 2004, 2006, 2009, 2011 e 2013
Per le prenotazioni ci si può rivolgere alla Fisar Roma scrivendo all'indirizzo mail info@sommeliers.it (il costo è di €20,00 per i soci, €25,00 per tutti gli altri).
Inizio degustazione ore 20 (è perciò gradito l'arrivo in sala entro le 19.45)

IN AGENDA


Dall'11 settembre al 18 ottobre (Venerdì ore 16-20; sabato e domenica ore 10-13 e 16-20)
Palazzo Sforza Cesarini
Genzano di Roma (Roma)


(R)EVOLUTION - MARTA CZOK

La mostra, a cura di Diana Alessandrini, s'intitola (R)evolution, un gioco di parole a metà tra rivoluzione ed evoluzione. La rivoluzione, a riprendere i temi più forti dei dipinti di Marta Czok, quelli sulla guerra, sul potere e il suo abuso, ma anche l’evoluzione, riferita alla società che cambia, ai suoi equilibri, alla famiglia come pure all’arte contemporanea. 
In occasione dell'inaugurazione brinderemo con i vini dell'azienda Marco Carpineti di Cori (LT).

Si ringraziano anche gli altri sponsor che hanno contribuito alla realizzazione di questa manifestazione: Italiana Assicurazioni, l'agenzia di Genzano di Banca Mediolanum, Immobiliare Castel Gandolfo.

Per informazioni:
Telefono 06 93711358 – 339 4382094
Mail: volpeuva.arte@gmail.com

YouTube
YouTube
Twitter
Twitter
Enoagricola Blog
Enoagricola Blog
Facebook Fabio
Facebook Fabio
Instagram
Instagram
Google Plus
Google Plus
Copyright © 2015 | Fabio Ciarla | All rights reserved.
Enoagricola Blog - Il primo audio-blog sul mondo del vino
Comunicazione e Formazione


Stai ricevendo questa email perché ti sei iscritto oppure perché hai partecipato ad uno dei miei corsi di comunicazione, sei un mio amico o cliente e ho pensato che potesse interessarti. Nel caso in cui non volessi più riceverla puoi cancellarti in ogni momento o puoi aggiornare i tuoi dati cliccando sui link che vedi qui sotto.

unsubscribe from this list    update subscription preferences