Copy
La newsletter del primo audio-blog sul vino e l'agroalimentare in Italia
View this email in your browser

Enoagricola Blog è un progetto di Fabio Ciarla

Vini spumanti e frizzanti, occasioni di consumo e nuovi mercati

Newsletter n. 45 del 16 marzo 2017

"Sono il tipo di persona che chiusa una porta apre un Prosecco", recita così una delle simpatiche magliette prodotte da Ironic, amici d'infanzia e bravi imprenditori. Già perché il tema Prosecco ha ormai valicato lo stretto ambito dell'enologia, è diventato un fenomeno di costume e deve essere valutato, all'interno del settore produttivo, nel suo aspetto più generale di "vino con le bolle facile da bere". Seza voler scimmiottare il Prosecco, il Gotto d'Oro, storica realtà laziale, affronterà il tema venerdì 17 marzo (in barba alla scaramanzia) con un convegno al quale parteciperò con un compito molto preciso. Il mio intervento sarà su "Stili di consumo e mercati, quando e dove si bevono le 'bollicine'?" e seguirà quello dell'amico giornalista Maurizio Taglioni (Lavinium) più incentrato sui dati. Due interventi diversi ma strettamente connessi, io infatti cercherò di raccontare cosa è cambiato con l'ascesa del consumo di "prosecco", scritto con la minuscola perché riguarda più il fenomeno che il prodotto in sé. Proprio perché, in quanto moda giovanile, il consumo di questo tipo di bollicine non è per nulla o quasi legato alla consapevolezza di cosa si sta bevendo. Il resto lo racconterò venerdì al Gotto d'Oro, per i fortunati che saranno presenti (ma forse qualcosa lo riporterò anche sul blog se fate i bravi...).

Buona giornata e... a presto!

Fabio

                    DAL BLOG                    
 

PODCAST - Enoagricola ora la trovate anche su iTunes! 
Continua l'evoluzione di Enoagricola, vista l'importanza che hanno per noi i podcast in quanto a innovazione e comodità di fruizione, abbiamo lavorato per inserire il feed specifico su iTunes. Ora ci trovate anche sullo Store della Apple, ovviamente gratis, per scaricare o ascoltare i nostri post. Commenti o recensioni sarebbero molto graditi...  (vai alla pagina)

COLLABORAZIONI - Stefano chiede a Martina lo stop al trasferimento delle autorizzazioni di impianto tra regioni
La paura è per il Sud e per quelle regioni, come il Lazio, dove la crisi del settore e il ricambio generazionale hanno lasciato più margini all’abbandono dei vigneti. Il rischio è che, se si consentirà ancora il passaggio delle autorizzazioni di impianto da Regione a Regione, continui il flusso che tende a concentrare al centro-nord l’intera produzione vitivinicola italiana.  (continua)

AMARCORD - Bolgheri Sassicaia contro Parrina, di chi è la sola DOC “uniproprietaria” d’Italia?
In Francia lo chiamano “monopole” e il caso forse più famoso è Romanée-Conti, ma anche in Italia abbiamo Denominazioni di esclusiva proprietà di una sola azienda. Il problema, a questo punto, è capire se sono una, due o anche di più. La risposta, mi dispiace per voi, ve la dovete cercare alla fine del post, intanto vi spiego da dove nasce questa ricerca e come si è svolta. (continua)

RECENSIONI e invio campionature

Ricordo a quanti volessero farsi conoscere (senza pretendere il giudizio positivo...) tramite l'invio di campionature che basta inviare una mail a fabiociarla@gmail.com per accordarsi sulla spedizione.
Crescita significativa delle vendite di vino a denominazione d’origine e degli spumanti, con il biologico che prosegue il suo percorso di uscita dalla nicchia e flessione dei vini in brik e di tutti quei formati che non siano la bottiglia da 75cl: queste le anticipazioni della ricerca sull’andamento del mercato enologico nella Gdo nel 2016. Svolta da Iri, l’analisi sarà presentata dettagliatamente a Verona, nell’ambito del prossimo Vinitaly (9-12 aprile).
 
L'argomento spumanti è ormai sulla bocca di tutti quelli che si occupano di vino perché il mercato li richiede, e i dati IRI per Vinitaly diffusi in anteprima lo confermano. Il discorso che si tenterà di fare al Gotto d'Oro venerdì 17 parte anche da questo contesto, nel quale può inserirsi una tradizione come quella laziale che vanta alcune eccellenze di notevole valore.

Vino mito. Come nasce un’etichetta cult

Esiste la possibilità di programmare la produzione di un vino mito, di grande qualità e prestigio internazionale? Il progetto è complesso perché coinvolge aspetti che vanno dalla produzione alla commercializzazione. In questo articolo verranno affrontati solo alcuni problemi di natura prevalentemente viticola.
Iniziamo dal trasferimento della produzione di un vino rinomato in aree geografiche diverse. Le imitazioni sono frequenti anche nel settore vitivinicolo. Per limitarci a qualche esempio illustre, i grandi cru del Brunello, del Chianti, del Barolo, oppure il Sassicaia e il Masseto si possono riprodurre al di fuori delle loro zone di origine?
Continua a leggere su Civiltà del Bere

The Wines To Know From Lazio (Wine Folly)

Even though Rome has a history of winemaking since before the Romans, Lazio (or Latium, as it’s also called), has more recently been considered the doldrums of wine. During the last century, the major grapes, including Trebbiano and Malvasia, were overcropped to produce boring, sweet white wines. That is, until recently! The region has been abuzz with the investments and passions of a few individuals to improve production quality. The good wines are already popping up in places like Tre Bicchieri, so we’re all going to see more amazing wines coming from Lazio soon!

Continua a leggere

La lingua inglese è forse meno poetica dell'italiano ma in quanto a sintesi è imbattibile. Ecco qui, in dieci righe, la situazione dell'enologia del Lazio. C'è la storia, c'è la depressione in cui siamo finiti a causa di "noiosi vini bianchi dolci" e ci sono gli investimenti e le passioni di alcuni singoli che lavorano per aumentare la qualità. Ecco, il mio cruccio è che per risollevare la Regione dovremo riuscire a passare dagli sforzi dei singoli alla "qualità diffusa" realizzata da molti. Un sogno, per ora.

In Sudafrica a scuola di enoturismo

Stellenbosh in Sudafrica è una delle zone del vino più belle al mondo. E’ posizionata in una zona geograficamente strategica a meno di un’ora da Cape Town e con una rete di aziende organizzatissime che sono riuscite a costruire uno dei migliori modelli enoturistici al mondo.
Continua a leggere su WineMeridian

Confermo per esperienza personale! Non è la zona più bella a livello naturalistico del Sudafrica ma di certo è meravigliosamente attrezzata e ricettiva. Il turista del vino qui si sente a casa. E le aziende locali guadagnano...

COMUNICAZIONE E FORMAZIONE - I SUGGERIMENTI DI FABIO


TENDENZE WINE&FOOD
Benedetta Awareness
Oltrepò e Prosecco, occasioni perse per fare squadra
Anche l'Unione europea si e' accorta che gli agricoltori guadagnano poco
VINO ITALIANO, PIANO PROMOZIONALE DA 20 MILIONI PER IL MERCATO USA
Perché il rosato fatica così tanto in Italia?
Codacons e Antitrust vs Eataly: è vero 'made in Italy'?
I Millennials e il consumo di vino: si informano, condividono e acquistano online
Asti Secco? Il Ministero dice sì
I 7 trend del vino nel 2017 negli USA
Dove prospera l’economia, prospera il vino! L’esempio della Polonia
Dematerializzazione registri vinicoli e burocrazia: lettera aperta di 200 vignaioli
«Clicca e vai», Esselunga punta sul web
Lidl festeggia i due milioni di fan su Facebook
Echa: il glifosate non è cancerogeno
Terre agricole, nasce la banca nazionale online
Birra, a ciascuna…il suo bicchiere

TENDENZE
Social media marketing tabù per la Gdo
Conversion, i digital trend del 2017 nel nuovo eBook

DATI
Digital Economy and Society Index: secondo l’Europa l’Italia non cresce e resta stabile al 25esimo posto
I pagamenti innovativi superano i 30 miliardi di €

STRUMENTI/GUIDE
Il portale di monitoraggio dei bandi pubblici di Italia Startup. Barilli: «Un servizio per l’ecosistema»
Lavoro, i dieci errori da non fare durante il colloquio

Quando: Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 marzo
Orari: 17-22 / 15-21 / 14-20
Dove: c.s.o.a. Forte Prenestino - Via Federico Delpino (Centocelle), Roma
Prezzo:
Organizzatore: Enoteca Forte Prenestino

 

ENOTICA. Odori, sapori ed effusioni da un altro mondo possibile!

VII edizione del Festival del Vino e della Sensualità

Tre giorni ad alto tasso afrodisiaco.
Interamente dedicati all’immortale connubio fra Vino ed Eros.

Degustazioni di vini e cibi biologici e biodinamici, provenienti da tutta Europa.
Cinema. Cabaret. Concerti. Mostre. Dj set.

Enotica, la manifestazione più attesa della primavera romana, dedicata all’immortale connubio fra Vino ed Eros, per il settimo anno si presenta come uno degli eventi più variegati della stagione.
Dal 17 al 19 marzo, la suggestiva ed unica location del Forte Prenestino, storico spazio romano occupato ed autogestito, diventa teatro di un novello “baccanale” e punto di snodo della cultura critica ed indipendente; avanguardia di uno stile di vita alternativo ai ritmi frenetici del vivere quotidiano.

Enotica nasce dall’esperienza dell’Enoteca Forte Prenestino, che dal 2004 persegue il percorso iniziato dalla prima edizione di Terra e Libertà/Critical Wine, iniziativa che ha avuto tra i suoi principali ideatori l’anarco-enologo Luigi Veronelli, con l’ambizioso obiettivo di contrastare le catene di distribuzione, per riscoprire la sensorialità del gusto e immaginare un circuito virtuoso tra qualità dell’ambiente, della produzione e delle relazioni sociali. Anche quest’anno si potrà votare il vino più Enotico!

YouTube
YouTube
Twitter
Twitter
Enoagricola Blog
Enoagricola Blog
Facebook
Facebook
Instagram
Instagram
Google Plus
Google Plus
Copyright © 2015 | Fabio Ciarla | All rights reserved.
Enoagricola Blog - Il primo audio-blog sul mondo del vino
Comunicazione e Formazione


Stai ricevendo questa email perché ti sei iscritto oppure perché hai partecipato ad uno dei miei corsi di comunicazione, sei un mio amico o cliente e ho pensato che potesse interessarti. Nel caso in cui non volessi più riceverla puoi cancellarti in ogni momento o puoi aggiornare i tuoi dati cliccando sui link che vedi qui sotto.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 
 






This email was sent to lieve@tiscali.it
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fabio Ciarla · via Collicello 39 · Velletri, Rm 00049 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp