Copy
La newsletter del primo audio-blog sul vino e l'agroalimentare in Italia
View this email in your browser

Enoagricola Blog è un progetto di Fabio Ciarla

Il vino e le Guide, una gara autoreferenziale?

Newsletter n. 37 del 27 ottobre 2016

Siamo nelle settimane delle Guide, si affollano le presentazioni e le premiazioni di questo o quel produttore. Come sempre ci sono le polemiche, gli esclusi eccellenti e i premiati costanti. Nel mondo del vino c'è anche, e cominciano ad essere un numero concreto, un gruppo di produttori che non manda più i campioni alle Guide, per motivi a volte personali e a volte di business. Permane infatti un alone di mistero su molte delle "bibbie del vino" che costellano il panorama editoriale cartaceo e online, ma soprattutto c'è una necessità di andare all'estero che non è affatto aiutata da un numero così elevato di classifiche. Immaginate un consumatore straniero che si trova a scaffale dieci Brunello (per fare un esempio), ciascuno con in bella mostra il punteggio massimo raggiunto in altrettante guide tricolori. Come possiamo pensare che si fiderà di una piuttosto che di un'altra se, molto probabilmente, ne avrà sentite nominare una o due al massimo?
Autoreferenzialità, orticello di casa, guadagni extra (a volte i "campioni" richiesti sono veramente troppi)... SOno difetti del sistema che andrebbero eliminati.

Parlando di mercati esteri ho provato a segnare qualche punto utile nel post dedicato all'esperienza "on the road" con Collisioni nelle terre del Verdicchio insieme all'Istituto Marchigiano Tutela Vini. Ma, visto che ci ho messo un mese per inviare unanuova newsletter, vi trovate anche una panoramica sui migliori assaggi di Collisioni nella sua sede naturale a Barolo.

Buona lettura!

Fabio

                    DAL BLOG                    
 

POST - Vai per picchiare e torni che le hai prese / Collisioni 2016-Capitolo1

Sai quando parti con un’idea, tipo di andare ad assaggiare i migliori vini rossi d’Italia, e ritorni che alla fine le cose più belle che mandi a memoria sono un Greco di Matera, un Gavi e un Verdicchio? Ecco, parti per picchiare e vieni picchiato duro nelle tue convinzioni. Succede. A Collisioni…
L’esperienza è stata forte, partiti con Brunello e Val d’Orcia siamo saliti verso la doppia B di Barbaresco/Barolo e poi ridiscesi su Aglianico e Primitivo, senza dimenticare neanche l’Amarone. Insomma roba forte, in tutti i sensi, che arricchirebbe il bagaglio culturale di qualsiasi esperto o appassionato. Eppure se dovessi segnalare le “scoperte” più interessanti devo virare su due o tre vini bianchi, almeno in un caso semisconosciuto. Attenzione, non sto dicendo che i rossi di cui sopra non mi abbiano emozionato, anzi, ma quando trovi quel particolare che ti cambia la visuale allora sì che esulti e guadagni in comprensione. (continua)
 

POST - Collisioni e la degustazione internazionale, ovvero di come si degusta tra esperti di tutto il mondo

Se c’è una cosa che posso dire di aver imparato dalla fortunata esperienza di Collisioni, che spero di ripetere ancora, è sicuramente la modalità di degustazione in un contesto internazionale.
Il panel, sia nella versione classica di Barolo sia in quella “on the road” di Jesi con l’Istituto Marchigiano Tutela Vini, è sempre stato di altissimo livello e con specializzazioni diverse. Dai sommelier agli importatori, compresi tanti giornalisti ed alcuni ristoratori, decine di professionisti provenienti da ogni parte del mondo seduti allo stesso tavolo ad assaggiare e a scoprire vini diversi. Dal bianco fresco da bere entro l’anno e dal costo sotto i dieci euro la bottiglia, fino ai rossi importanti da invecchiamento con un valore economico che sfiora le vette. (continua)
 

COLLABORAZIONI - LIRICA PRIMITIVO DI MANDURIA DOP 2013 (BigHunter)

L’origine del Primitivo si perde, come si dice, nella notte dei tempi ma di certo la zona di Manduria, oggi il centro più importante per questo vitigno, era famosa per le sue vigne già ai tempi di Plinio il Vecchio che la definì “viticulosa” cioè piena di vigne. In questa tradizione si inserisce l’esperienza del Consorzio Produttori vini di Manduria, che ha saputo risollevare le sorti di un territorio che, pur storico, dava vita fino a qualche lustro fa soprattutto a vini da taglio. (continua)

RECENSIONI e invio campionature

Ricordo a quanti volessero farsi conoscere (senza pretendere il giudizio positivo...) tramite l'invio di campionature che basta inviare una mail a fabiociarla@gmail.com per accordarsi sulla spedizione.
Quando, in un ristorantino della Loira, ho avuto la bottiglia sul tavolo mi sono detto: vedi tu ‘sti francesi che genialità che hanno nel fare promozione del loro patrimonio gastronomico. Parlo di una bottiglia di acqua minerale. Leggermente frizzante, finement pétillant. Una Badoit, francese ovviamente. Con una bella, fresca, pulita, essenziale etichetta con tanto di coccarda tricolore (blu, bianco e rosso) e tanti attrezzi da cucina e cappelli da cuoco e frutti e ortaggi e bicchieri di vino che le fanno da contorno, e sotto, in orgogliosa evidenza, la dicitura “Vive la Gastronomie de nos Régions”, viva la gastronomia delle nostre regioni.
 
I francesi (il marketing del territorio e dei prodotti tipici) lo sanno fare meglio, c'è poco da dire o da fare. Anzi da fare ci sarebbe, ovvero apprendere lo stile e reinterpretare le forme, per realizzare un modus operandi che sembra impossibile in Italia.

Clima, FAO: dall'agricoltura un quinto delle emissioni di gas serra

L'agricoltura globale, silvicoltura, pesca e zootecnia comprese, genera circa un quinto delle emissioni di gas serra. Deve quindi contribuire maggiormente sia alla lotta al cambiamento climatico sia al contrasto agli effetti dello stesso. E' quanto afferma la FAO nel nuovo rapporto lo Stato dell'alimentazione e dell'agricoltura (Sofa 2016) pubblicato lo scorso 17 ottobre.
FreshPlaza

I primati “utili” del vino italiano (WineMeridian)

“Affrontare i vini d’Italia è un compito arduo, anche per coloro che hanno più conoscenza di un principiante di questa incredibile penisola vitivinicola”. Questo è l’incipit dello speciale dedicato al vino italiano pubblicato nel numero di ottobre di Wine Spectator. A realizzarlo i due giornalisti americani più esperti dei nostri vini e cioè Bruce Sanderson e Alison Napjus.

Continua a leggere

Finalmente un grande spaccato del nostro Paese, ma anche un focus su cosa non funziona, sui problemi che rendono questo patrimonio - a cominciare dai vitigni autoctoni - una ricchezza poco sfruttata. Quello che manca, secondo gli autori dell'articolo Bruce Sanderson e Alison Napjus, è una seria e credibile classificazione dei territori vitivinicoli. Per essere più chiari prendiamo in prestito le loro parole: “Quando si tratta di identificare areali produttivi particolari, per non parlare di classificazione dei migliori vigneti nelle diverse denominazioni (cru), l'Italia è ancora un bambino rispetto alla Francia o alla Germania”

Droni e sensori vigileranno sul Morellino di Scansano

Nasce nell’ambito della misura 16.2 del Psr toscano, destinata all’innovazione e al suo trasferimento in agricoltura del Progetto Integrato di Filiera (PIF) su “Innovazione, Valorizzazione e Ottimizzazione della Filiera Vitivinicola dell’Area Sud della Provincia di Grosseto”, la sperimentazione presentata dai Vignaioli del Morellino di Scansano con una dimostrazione in campo...
VigneVini

COMUNICAZIONE E FORMAZIONE - I SUGGERIMENTI DI FABIO


TENDENZE WINE&FOOD
EatBy: la app che riduce gli sprechi alimentari domestici
De Nigris apre Balsamico Village, il primo parco a tema dell'agroalimentare
Tutti i Tre Bicchieri 2017 del Gambero Rosso 
Perché il mercato online del vino è terra inesplorata, parola di Magnocavallo (Tannico) 
«La private label italiana è la più cara d'Europa»
5 Star Wines premia la varietà dei vitigni autoctoni italiani
Ancora crescita dei consumi di vino negli Usa, ma si potrebbe fare di più? 
Cantina La Versa finisce all'asta per 5,6 milioni di euro
Web ed e-commerce, anche i dettaglianti dell'ortofrutta raccolgono la sfida
Come si scrive un perfetto comunicato sulla vendemmia
Gdo: il futuro è social 

DATI
Gli italiani digitali: alcuni spunti dalla ricerca di Duepuntozero Doxa
L’eCommerce in Italia cresce del 18% e sfiora i 20 miliardi di € nel 2016
SOCIAL NETWORKS: ECCO L’IDENTIKIT DEI VARI UTENTI
Gli smartphone superano i tablet diventando il device più utilizzato per effettuare acquisti da mobile 
Opportunità per il vino digitale
Quotidianità e poesia. Il consumo di vino in Italia

TENDENZE
THE JACKAL E #LAMARCHETTA PER CARREFOUR ITALIA… 
Ecommerce e Valore del NOT Marketing
Fb potenzia i pulsanti di invito all’azione sulle Pagine
Cosa vogliono le donne… ehm, le aziende 
Reputazione aziendale sul web
Facebook punta sul social commerce con Marketplace
CONTENT MARKETING - Infografiche e PR non bastano più: serve costruire relazioni 
Top Brands agosto: i migliori account turistici regionali sui social

STRUMENTI/GUIDE
La storia dei Social Network (1) (Primo intervento di una lunga serie su storia e utilizzo dei vari social e strumenti online. Leggeteli tutti!)
Posizionamento Pay Per Click: quando pagare i motori di ricerca per ottenere la prima posizione
Twitter? Ecco 10 tips essenziali!
E-commerce e Social Media Marketing: 7 punti per iniziare
Content management, come strutturarlo
13 Cose di cui hai bisogno per creare un Personal Brand 
Come funziona Google Plus 
FACEBOOK OFFERTA ALTERNATIVA AI COUPON
Contest su Instagram: come creare e lanciare il tuo concorso in 9 semplici passaggi 
COME AUMENTARE LE VISITE DEL BLOG COSA DEVI E NON DEVI FARE 
Come scegliere un consulente che gestisca le schede Google My Business 
Meta Description? Ecco come scriverla(con esempi)

Sabato 29 ottobre 2016
@ 16:00 - 20:00
Sheraton Rome Hotel and Conference Center
Viale del Pattinaggio, 100 - ROMA
Organizzatore: Gambero Rosso

 

Tre Bicchieri 2017


Sabato 29 ottobre lo Sheraton Rome Hotel and Conference Center – Viale del Pattinaggio, 100 – Roma, ospita la più grande degustazione di vini in Italia: protagoniste le oltre 400 etichette premiate con i Tre Bicchieri dalla guida Vini d’Italia 2017 del Gambero Rosso.
Si potranno inoltre conoscere i produttori e acquistare, in anteprima nazionale, la guida.
Prezzo della degustazione: 60 euro
 
N.B. La degustazione è acquistabile on-line o presso il Negozio della Città del gusto (si prega di telefonare allo 06 55112273 per informarsi sulle modalità d’acquisto e sugli orari d’apertura del Negozio).
Fino ad esaurimento posti si potrà acquistare anche il giorno della degustazione direttamente allo Sheraton Rome Hotel and Conference Center.

e-mail: eventi.istituzionali@gamberorosso.it
YouTube
YouTube
Twitter
Twitter
Enoagricola Blog
Enoagricola Blog
Facebook Fabio
Facebook Fabio
Instagram
Instagram
Google Plus
Google Plus
Copyright © 2015 | Fabio Ciarla | All rights reserved.
Enoagricola Blog - Il primo audio-blog sul mondo del vino
Comunicazione e Formazione


Stai ricevendo questa email perché ti sei iscritto oppure perché hai partecipato ad uno dei miei corsi di comunicazione, sei un mio amico o cliente e ho pensato che potesse interessarti. Nel caso in cui non volessi più riceverla puoi cancellarti in ogni momento o puoi aggiornare i tuoi dati cliccando sui link che vedi qui sotto.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 
 






This email was sent to lieve@tiscali.it
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fabio Ciarla · via Collicello 39 · Velletri, Rm 00049 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp