Copy
La newsletter del primo audio-blog sul vino e l'agroalimentare in Italia
View this email in your browser

Enoagricola Blog è un progetto di Fabio Ciarla

Vinitaly e le cose che non sono riuscito a fare (come ogni anno)

Newsletter n. 26,5 del 21 aprile 2016

Per l'ennesimo anno, almeno il decimo consecutivo, sono tornato da Vinitaly con il consueto elenco di cose che avrei voluto fare e che non sono riuscito a fare...
Finisce sempre così, il tempo in realtà ce l'avresti (tre giorni non sono pochi anche se 4 sarebbero meglio) ma poi una volta è impegnata la persona che vuoi salutare, una volta sei troppo lontano ed ecco che a fine evento ti sono rimaste decine di cose da vedere, assaggiare, fare.
In più quest'anno al rientro mi sono beccato un'influenza mai vista con febbre a 39.6 e spossatezza che è durata giorni, ce l'ho ancora in realtà, quindi ho saltato anche le cronache immediate, oltre alla newsletter attesa per giovedì scorso 14 aprile, che era particolarmente importante avendo finalmente chiarito la questione della doc "monopole" in Italia!.
Eccomi quindi con un invio "a metà" in cui vi dico che quest'anno a Vinitaly non sono riuscito a:
- assaggiare la nuova annata di Ammàno di Marilena Barbera (e chi c'è stato ne ha scritto gran belle cose)
- passare allo spazio ViViT e FIVI (qui qualcuno mi tirerà qualcosa, me lo sento)
- salutare Daniele Becchi del Consorzio di Tutela Barbera d'Asti e Vini del Monferrato
- assaggiare i vini Drunk Turtle allo spazio della Camera di Commercio di Pisa (che poi io ci sono passato ma Roberta Perna non c'era...)
- salutare il direttore del Corriere del Vino Riccardo Gabriele (ma ancora non riesco a trovare lo stand!!!)
- incontrare i consiglieri nazionali FISAR (quando ci sono andato con calma, mercoledì, ormai erano tutti in giro purtroppo)

- fare due chiacchiere con Slawka Scarso (che è scappata via da Verona in anticipo!)

Molte sono state però le cose che sono riuscito a fare, un po' per volta ve ne parlerò sul blog e qualcuna spero di raccontarla ai nipoti... come quella degustazione allo stand Biondi-Santi di 15 Brunello tra annate e riserve indietro fino al 1983...

Fabio

RECENSIONI e invio campionature

Ricordo a quanti volessero farsi conoscere (senza pretendere il giudizio positivo...) tramite l'invio di campionature che basta inviare una mail a fabiociarla@gmail.com per accordarsi sulla spedizione.
                    DAL BLOG                    
 
 

Avevo immaginato, o sperato, che con un po’ di fortuna sarei arrivato alla conclusione del ragionamento e grazie alla telefonata dell’azienda La Parrina ho potuto finalmente sciogliere le ultime riserve.
 

COLLABORAZIONI - Velletri presente e protagonista al Vinitaly con il CREA-ENC e alcuni vini speciali (Corrieredelvino.it)Nel cinquantesimo Vinitaly, la più grande fiera italiana del vino, Velletri è riuscita a ritagliarsi uno spazio importante con il CREA-ENC, l’istituto di ricerca per l’enologia di via della Cantina Sperimentale. La direttrice Francesca Cecchini ha dapprima partecipato ad un dibattito sulla ricerca in enologia nel giorno di apertura, domenica 10 aprile, e ha poi introdotto l’evento di presentazione di alcuni dei vini sperimentali prodotti nell’istituto veliterno lunedì 11 aprile insieme all’Assessore regionale all’Agricoltura Carlo Hausmann e al Commissario del CREA Salvatore Parlato.

 
Fino a qualche tempo fa, si spiegava la gradualità degli ambiti produttivi indicando la forma della piramide e mettendo al livello più basso e ampio le IGT (Indicazione Geografica Tipica), poi, a salire le DOC (Denominazione di Origine Controllata) e, infine, le DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita). Ecco, diciamo che stabilire, per legge, che la qualità di un vino può essere messa su una scala nella quale c’è un grado più altro (DOCG) e uno più basso (IGT) – e più in basso ancora i comuni “Vini da Tavola” – non è sicuramente l’operazione più corretta da fare.
Come ha fatto il paesaggio toscano a mantenersi identico per oltre cinquecento anni, si chiede l’agronomo Duccio Caccioni, il protagonista del nuovo videoclip del progetto Coltura & Cultura? Il merito – precisa – è soprattutto del vino, e spiega anche perché
 
Una serie di video davvero molto interessanti, che raccontano in modo diverso argomenti e contenuti solitamente relegati agli spazi specializzati. Eppure il Paesaggio è di tutti, per tornare sull'argomento di oggi, così come il Vino andrebbe considerato un patrimonio nazionale. Ne consegue che le due cose sono strettamente connesse, come c'era da aspettarsi, ed è bene che quando si parla di uno si parli anche dell'altro...

L'abbinamento tra ortofrutta e vino proposto da Macfrut tra le idee per il rilancio dei consumi

La frutta e la verdura declinati nel maggior numero possibile di opportunità, così da rendere i prodotti vegetali finalmente di moda. E' lo scopo che Macfrut si prefigge e l'ultima idea è l'esordio di Macfrut DiVino.

Federvini verso Vinitaly: “Distribuzione da migliorare, ma l’export non è un diritto” (startupitalia.eu)

Anche il 2015 si è chiuso con il segno più. Ma il vino, ammiraglia dell’agroalimentare italiano, deve già guardare a nuove sfide: più export e accordi commerciali, unsistema di distribuzione migliore. E una costante: la qualità. Perché, anche all’estero, il valore cresce più dei volumi. In altre parole: si beve meno ma si beve meglio. Attenzione però, il mare agitato dei mercati esteri non è per tutti.

Continua a leggere


Esporti solo chi può. Sembra un assunto facile, di buon senso, eppure per molto tempo non è stato nemmeno preso in considerazione. Il problema, ancora una volta, sono le dimensioni delle aziende italiane. Per molte non è redditizio e nemmeno possibile pensare subito ai mercati esteri, sarebbe meglio coltivarsi quelli regionali se non ancora più strettamente locali. Il nostro Paese offre mete turistiche ben frequentate praticamente a ogni angolo, meglio partire da lì e consolidare una base interna prima di pensare ai ricchi - e affollati - mercati esteri.

COMUNICAZIONE E FORMAZIONE - I SUGGERIMENTI DI FABIO


TENDENZE WINE&FOOD
HandAPP Wine: la tecnologia a portata di mano al servizio delle cantine italiane 
Vino al supermercato, a Milano la rivoluzione Carrefour Market Gourmet: mille etichette in 80 metri quadrati di "enoteca"
Food, la mappa della ricchezza: ecco chi sono i Paperoni del cibo
Spesa online, Esselunga chiama l'ex Ad di Amazon Italia
Il vino con i segni, progetto di ONAV a Vinitaly
La tua casa diventa un Home Restaurant... ed è tutto in regola!
Food a domicilio, Deliveroo è sbarcato a Roma
Il libro della settimana: Fottuta campagna, di Arianna Porcelli Safonov

TENDENZE
L'infografica che ti semplifica la vita
Cresce il consumo di video online in Italia:  8 miliardi quelli visualizzati su PC a gennaio, +21%
Facebook aiuterà i non vedenti a percepire le immagini
Gli italiani si informano da mobile ma comprano da pc

STRUMENTI/GUIDE
I miti sui social che stanno rovinando il tuo business
Come costruire una caption coinvolgente
Social Media Manager: quello che devi sapere (+Infografica)

Dal 22 al 25 aprile e dal 29 aprile al 1 maggio 2016 
@ 9:00 – 20:00 (più gli eventi di Vinitaly and the City)
CampoVerde, Area Fieristica
Via Le Ferriere - 04011 Aprilia (LT)
Organizzatore: Tre M srl in collaborazione con il Comune di Aprilia

Mostra Agricola Campoverde - Fiera Nazionale

Ritorna la Fiera alla sua 31^ edizione. 
La manifestazione organizza ed ospita, nel proprio quartiere attrezzato, convegni, tavole rotonde ed incontri di lavoro a livello nazionale, sulle specifiche tematiche della ricerca, delle produzioni e del mercato agricolo e delle energie rinnovabili, proponendo un appuntamento importante tra le varie componenti che compongono la filiera agricola.
Uno degli obiettivi della ‘Mostra Agricola Campoverde’ è la valorizzazione di prodotti tipici agroalimentari e la promozione delle peculiarità del territorio agro-pontino, oltre alla promozione delle ultime scoperte ed innovazioni tecnologiche in campo agricolo attraverso gli stands specifici che consentiranno ai numerosi visitatori di apprezzare tutti i sapori dei prodotti enogastronomici esposti e scoprire gli ultimi ritrovati hi-tech.

Sabato 30 aprile ore 11.30 - Sala Convegni
TerreLab: Il nuovo spazio della Banca Popolare del Lazio per le imprese agricole

Per il programma completo clicca qui
YouTube
YouTube
Twitter
Twitter
Enoagricola Blog
Enoagricola Blog
Facebook Fabio
Facebook Fabio
Instagram
Instagram
Google Plus
Google Plus
Copyright © 2015 | Fabio Ciarla | All rights reserved.
Enoagricola Blog - Il primo audio-blog sul mondo del vino
Comunicazione e Formazione


Stai ricevendo questa email perché ti sei iscritto oppure perché hai partecipato ad uno dei miei corsi di comunicazione, sei un mio amico o cliente e ho pensato che potesse interessarti. Nel caso in cui non volessi più riceverla puoi cancellarti in ogni momento o puoi aggiornare i tuoi dati cliccando sui link che vedi qui sotto.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 
 






This email was sent to lieve@tiscali.it
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fabio Ciarla · via Collicello 39 · Velletri, Rm 00049 · Italy

Email Marketing Powered by MailChimp