Copy
La newsletter del primo audio-blog sul vino e l'agroalimentare in Italia
View this email in your browser

Enoagricola Blog è un progetto di Fabio Ciarla

Edizione Speciale
Domani e domenica torna SkyWine a Sermoneta!

Newsletter n. 35 del 26 agosto 2016

In questo mese di agosto sono saltati tutti gli schemi e i programmi, per eventi belli e brutti (che non ti mettono dell'umore giusto per scrivere tranquillamente di vino) la Newsletter prevista per giovedì 18 non è stata preparata e così... Così siamo arrivati alla vigilia dell'edizione 2016 di SkyWine a Sermoneta, che merita un numero speciale non fosse altro perché il sottoscritto, con Enoagricola, è Official Wine Blogger dell'evento!
L'organizzazione è di "TheBestEvents" insieme a "Gradazione 13" e "Burro & Bollicine", con la promozione del Comune di Sermoneta ben lieto di accogliere le migliaia di visitatori attesi visto il successo delle edizioni precedenti. Un format unico, partito dalle vette del grattacielo di Latina e replicato poi in varie località come Cori, Maenza e appunto Sermoneta con il suo magnifico borgo medievale protagonista per la terza volta. 
I visitatori, appassionati di vino e buon cibo spesso con famiglie al seguito, avranno a disposizione degustazioni di vini e prodotti provenienti dal territorio pontino e non solo attraverso un itinerario storico-monumentale di raro fascino, con quattro punti di ritrovo: la Loggia dei Mercanti, il Teatro di S.Maria, Il Mulino e Palazzo Americi.
I winelover, con calice e tracolla d'ordinanza, potranno percorrere le strette viuzze ciottolate di Sermoneta spostandosi tra le varie postazioni di assaggio, compreso il palco per i cooking show in piazza Belvedere a cura dei ristoratori locali con preparazione di piatti tipici in abbinamento ai vini in rassegna.
In quanto Wine Blogger dell'evento mi troverete in giro a dire la mia, a consigliare vini e aziende o abbinamenti durante gli Show Cooking.
Il consiglio è quindi di venire a Sermoneta sabato 27 e domenica 28 agosto, non tanto per me ma per la bellezza dei luoghi, la bontà dei prodotti enogastronomici in degustazione e la splendida organizzazione di un format di successo!

Fabio

RECENSIONI e invio campionature

Ricordo a quanti volessero farsi conoscere (senza pretendere il giudizio positivo...) tramite l'invio di campionature che basta inviare una mail a fabiociarla@gmail.com per accordarsi sulla spedizione.
                    DAL BLOG                    
 

POST - La vigna più a Nord del mondo produce vino che non si vende… Ma non per il motivo che pensate

Da quarant’anni Kaarlo Nelimarkka si impegna a far crescere decine di vitigni diversi in Finlandia. Siamo a metà strada tra Helsinki e il circolo polare artico, un posto dove la mancanza di luce è solo una delle difficoltà da affrontare.
Non esiste forse il termine adatto, in Italia siamo passati dalla viticoltura eroica a quella spericolata ma come potremmo definire quella realizzata a due passi dal Polo Nord? Forse “pazza” è il termine più corretto, o per rimanere sul finlandese potremmo usare “sisu” che rimanda alla incredibile capacità di resistenza di queste popolazioni. Bene, la Sundom Wine è l’azienda – parlare di “cantina” sembra strano – di un ex impiegato comunale che, di ritorno da una vacanza in Francia, provò a piantare una vite che si era procurato nel viaggio in Alsazia. La cosa strana è che Kaarlo Nelimarkka non era e non è un grande appassionato di vini, ma di sfide evidentemente sì e – tra difficoltà e sperimentazioni – possiamo dire che forse la più importante l’ha vinta. È suo il primo vino finlandese e probabilmente quello prodotto più a nord nel mondo siamo infatti a 400 km dal Circolo Polare Artico. Che poi sia vietato venderlo è un altro conto, ma il motivo non è legato alle caratteristiche stesse del vino. (continua)

COLLABORAZIONI - Arriva la vendemmia e arrivano i controlli, online il vademecum del Ministero (TerreLab.it)

La vendemmia è ormai alle porte e, come sempre, cominciano le preoccupazioni e gli adempimenti per le imprese vitivinicole. Dai controlli sulla forza lavoro, con esempi clamorosi di multe anche ai parenti di secondo grado, a quelli sulla movimentazione delle uve e dei mosti. (continua)

COLLABORAZIONI - ABCvino – Predire la vendemmia: disciplina olimpica con medaglie annuali (GnamGlam.it)

Tutti cercano di sprintare per primi e guadagnare un po’ di visibilità. Peccato che la vendemmia potrà essere definita ottima solo quando tutte le uve saranno in cantina e, anzi, di solito ci vuole ancora qualche mese prima di capire se in effetti tutti i parametri registrati nelle uve e nei mosti si sono confermati nel vino. Si può parlare di quantità, è vero, e “grazie” alle gelate primaverili che hanno colpito la vicina Francia, siamo quasi certi di essere di nuovo noi italiani i primi produttori al mondo, sfiorando quota 50 milioni di ettolitri. Certo, se poi andiamo a fare un paragone sul valore più che sulla quantità allora ce ne torniamo a casa con la coda tra le gambe: i cugini transalpini vendono ancora nettamente meglio i loro vini nel mondo. (continua)

Una delle cose più difficili dell'essere un piccolo vignaiolo di periferia è essere sempre all'altezza.
Non hai un ufficio commerciale, né un magazziniere, né un direttore di campagna, né un brand manager che sia uno.
Litighi con il cartonificio per non perdere il cliente che si lamenta perché l'ultimo pallet era un po' sbracato, e contemporaneamente supplichi l'etichettificio che ti stampino le etichette a tempo di record prima di ferragosto, facendoti centoquaranta chilometri due volte la settimana per andarle a prendere mentre in cantina le uniche tre persone che al momento sei in grado di assumere - causa improvvisa e inspiegabile impennata dei contributi INPS - e che insieme a te fanno tutto, dalla pulizia alla vinificazione all'irrigazione alle visite guidate alla vendemmia all'imbottigliamento alle spedizioni eccetera, stanno lavorando pure di notte perché alle sette di domani mattina vengono a caricare (a proposito, grazie). Ovviamente, facendo finta di non vedere che le etichette sono appena fuori registro, perché non se ne parla nemmeno di farle ristampare, che ci vorrebbe un'altra settimana.
 
La semplicità di aprire le porte sul proprio lavoro, che è anche la propria vita. Un servizio reso ai propri clienti, che spesso diventano amici o sodali, per giungere a quell'unione di intenti che rende grandi i vignaioli. E che solo i vignaioli possono aspirare a raggiungere.

Il falso mito dell’evoluzione da sughero (The Internet Gourmet)

Ho capito, anche tra chi beve vino c’è chi non si rassegna al fideismo, al culto, al mito. Per esempio riguardo alla faccenda dei tappi. Qualche giorno fa, commentando su Facebook un post (non mio) che parlava di screwcap, di tappo a vite, un fedelissimo della tradizione ha obiettato difendendo quella che a suo dire è “l’evoluzione che dà il tappo in sughero”. 
Mi sono permesso di replicare così: “Per evoluzione intendiamo quella cosa che rende il vino ossidato e prematuramente defunto? Be’, ne faccio volentieri a meno. Quella che il vino in tappo a vite non evolva è una falsa convinzione. Il vino evolve, solo che lo fa senza aberrazioni, e in maniera costante fra le bottiglie dello stesso lotto”.

Continua a leggere


Il discorso è lungo, lunghissimo, e in parte molto tecnico. Di sicuro si può dire che il sughero ha un fascino tutto suo, mentre per le prestazioni tecniche ha soprattutto difetti tutti suoi, come l'unicità di ogni singolo pezzo. Mentre le altre chiusure, screwcap in alluminio o sintetiche coestruse che siano, hanno dalla loro poco appeal emozionale ma molta affidabilità tecnica. 
Il consumatore medio italiano (e non solo lui visto quanto ne sanno alcuni operatori) è molto affezionato al rito della stappatura, ma in parte questo significa che c'è poca conoscenza e poca cultura vera del vino. E questo è uno dei nostri più grandi problemi, forse il primo da superare per diventare qualcosa di più dei cugini poveri (perché, brutalmente parlando, questo siamo) dei francesi.
Troppo critico? Forse, ma confrontarsi criticamente serve sempre.

Sabato 27 e domenica 28 agosto 2016 
@ 17:00 - 24:00
Centro Storico
Sermoneta (LT)
Organizzatore: TheBestEvents - Gradazione 13, Burro & Bollicine e il sostegno del Comune di Sermoneta

 

Sky Wine & Food Sermoneta

L'evento SKY WINE & FOOD è una rassegna enologica principalmente focalizzata sul territorio della Provincia di Latina e con la partecipazione di altre provenienze geografiche, con accostamenti alla produzione alimentare e gastronomica locale. 
Il percorso si articolerà in quattro edifici storici (Loggia de Mercanti / Teatro S. Maria / Il Mulino / Palazzo Americi) con intrattenimenti. Il Borgo medioevale di Sermoneta anche nell'edizione 2016 farà da splendido sfondo alla manifestazione. 
Arte e cultura accompagneranno la degustazione delle tipicità comprendendo meglio le qualità di molte produzioni d'eccellenza.
L'accesso è gratuito. 
Per chi vuole degustare i vini in rassegna il contributo è di 10 euro con calice, tracolla e guida che rimangono al visitatore a ricordo dell'evento. 
Non occorre prenotazione. 
Le sole attività con prenotazione gratuita sono i cooking show in Piazza Belvedere.

Clicca qui il video di presentazione...

Durante l'evento sarà operativo un servizio NAVETTA BUS dalle aree a parcheggio in area mercato-fiera in loc. Piedimonti / Monticchio al Centro Storico e ritorno

Le aziende partecipanti:
Pileum
Monti Cecubi
Donato Giangirolami
Valle Marina
La Valle dell'Usignolo
La Luna del Casale
Ardenghi
Az. Agr. Colle delle Cese
Cantina Villa Gianna
Vigna Villae in Taurasi
Cincinnato
Casa Vinicola Ciccariello
Tenuta Pietra Pinta
Montecorvino
Cantine Lupo
Betella
Marchesi di Montalto
Rocca delle Macìe
Nardelli
Marco Carpineti
Az. Agr. Adriana Mauro
D'A
Antico Borgo
Strada del Vino Cesanese
Az. Agr. Guerriero
Casparriello
Cantine Donna Chiara
Az. Vinicola Cardinale
Casale del Giglio
Pacarpi
Barrasso
Mier Vini
Zarelli Vini
Cantine Sant'Andrea
Strada del Vino Dell'Olio e dei Sapori della Provincia di Latina
YouTube
YouTube
Twitter
Twitter
Enoagricola Blog
Enoagricola Blog
Facebook Fabio
Facebook Fabio
Instagram
Instagram
Google Plus
Google Plus
Copyright © 2015 | Fabio Ciarla | All rights reserved.
Enoagricola Blog - Il primo audio-blog sul mondo del vino
Comunicazione e Formazione


Stai ricevendo questa email perché ti sei iscritto oppure perché hai partecipato ad uno dei miei corsi di comunicazione, sei un mio amico o cliente e ho pensato che potesse interessarti. Nel caso in cui non volessi più riceverla puoi cancellarti in ogni momento o puoi aggiornare i tuoi dati cliccando sui link che vedi qui sotto.

unsubscribe from this list    update subscription preferences 
 






This email was sent to lieve@tiscali.it
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fabio Ciarla · via Collicello 39 · Velletri, Rm 00049 · Italy

Email Marketing Powered by MailChimp